Residence Lago di Como
Residence Lago di Como
info@ilgiardinodilory.com
tel: +39 3349211979

BLOG

INFORMAZIONI, NOTIZIE E CURIOSITA'
SUL LAGO DI COMO.

Vercana il, 21-12-2020

Visitare il Lago di Como: il Legnone, la montagna per eccellenza dell'Alto Lario

Tra le montagne dell'Alto Lario (quelle che si trovano nella parte più a nord del Lago di Como), il Monte Legnone è sicuramente una delle escursioni più difficili, ma anche più interessanti. Il Legnone è un'icona dalla forma inconfondibile che gode il primato della cima più vista e riconosciuta. Ammettiamolo, il Lago di Como, per chi ha visitato almeno una volta l'Alto Lario, non sarebbe lo stesso senza la vista su questa affascinante montagna e allora perchè non provare a conoscerla un pochino di più? Prima di tutto, fa parte della catena orobica, ad ovest termina nel Lario (Lago di Como), ad est si affaccia alla Val Lesina, a nord si scontra con le estreme propaggini della valle dell'Adda, a sud incontra invece la Val Varrone. Il Monte Legnone a 2.609 metri di altezza è la vetta più alta della provincia di Lecco, ed è possibile vederlo sia da Milano che dalla Brianza. Dalla forma piramidale con linee regolari, è il pilastro d'angolo tra il bacino del Lago di Como e la Valtellina. Il Legnoncino è una vetta secondaria posta ad ovest della vetta principale. 

L'importanza del Legnone deriva dalla sua storia passata, è stato infatti popolato da orsi, lupi, greggi di capre e pecore, camosci, galli selvatici e pernici, un microcosmo in cui natura, storia ed immaginazione hanno realizzato nei secoli un equilibrio che oggi è sicuramente incrinato, ma speriamo non irrimediabilmente compromesso. Le montagne sono sempre state fondamentali anche per le popolazioni locali, in particolare sul Legnone c'è il più basso ghiacciaio d'Europa, nel vallone chiamato Valorga, dove cavalieri e nobildonne mandavano a prendere il ghiaccio per conservare fresche le vivande nella stagione estiva (in tempi più recenti, negli anni Cinquanta e Sessanta del Novecento dalla Valorga si prelevava ghiaccio a questo scopo, soprattuttoi per preparare granite alla vaniglia consumate nella sagra agostana di San Rocco - 16 agosto). Oggi del ghiacciaio non resta praticamente più nulla: solo neve di slavina che rimane per tutta l'estate, anche perché protetta da tronchi e detriti.

La salita al monte Legnone è fra le più classiche escursioni delle Orobie occidentali. Diverse sono le possibilità per effettuare l'ascensione, da Delebio, Colico e Dervio. La salita da Dervio è detta anche "Via normale" e unisce al minore impegno fisico la garanzia di un tracciato quasi totalmente privo di pericoli (nella bella stagione, s'intende). Il punto di partenza è il rifugio Roccoli dei Lorla e per informazioni dettagliate sulla salita ti invitiamo a visitare il sito paesidivaltellina.it. Il sentiero non presenta particolari difficoltà, solo alla fine lascia il posto ad una facile e divertente arrampicata su roccia. Il sentiero si inoltra nella natura, con un bivacco detto "Ca 'de legn" a circa metà percorso, pochi sono i tratti più faticosi per rigidità, ma la fatica è sempre ripagata dal panorama mozzafiato. Arrivati ​​in cima troviamo la croce della vetta, sostituita nel 2003, con indicate le distanze delle varie vette che possiamo riconoscere. Dalla vetta si vedono chiaramente la Valtellina, il Lago di Como, le catene montuose della Val Masino, le Grigne, il Pizzo dei Tre Signori e molto altro ancora. Il cartello CAI all'inizio del sentiero segna come tempo medio di percorrenza 3 ore e 30 minuti.

 

Fonte: Hiking Como Lake 

per maggiori informazioni scrivere a: info@ilgiardinodilory.com

Fb: Residence Il Giardino di Lory (Page)

Instagram: @residenceilgiardinodilory


logo

IL GIARDINO DI LORY

Residence Lago di Como, Case vacanza Via Provinciale, 25 22013 Vercana Lago di Como - Italia
info@ilgiardinodilory.com tel: +39 3349211979 fax: +39 03441972002
Informazioni legali:
Nacupenda sas di Cassera Camilla e Aggio Sarah & C. Via Dante, 25 22100 Como (CO)
P.Iva 03191220130




Italy infinity pool hotels

01Lab per Il Giardino di Lory ©